Una vacanza sul Gargano offre ai turisti la possibilità di visitare svariati luoghi e praticare attività escursionistiche diverse. Dai centri più rinomati di Vieste e Peschici al borgo religioso di San Giovanni Rotondo, al sito culturale di Monte Sant'Angelo, c'è di che scegliere per una visita alla scoperta del Gargano. Oltre alle spiagge e al mare, vale la pena visitare il borgo antico di Rodi Garganico, caratterizzato da viuzze strette e in buona parte ripide, con tracciati intricati e complessi, affiancate da bianche case. Spostandosi lungo la costa, i turisti possono visitare altre due perle del Gargano: Peschici e Vieste, rinomate località turistiche, molto apprezzate per la bellezza dei paesaggi e la limpidezza del mare.

Peschici si presenta improvvisamente al visitatore che giunge da Rodi Garganico, completamente bianca e arroccata su un'imponente rupe carsica, a dominio di una delle più straordinarie baie d'Italia: la baia di Peschici.

Il nucleo storico di Peschici si arrampica dal porto turistico fino alle fortificazioni del castello svevo. All'interno del paese: vicoli, piazzette nascoste, corti, ripide scalinate, stretti passaggi, archi e bianchissime abitazioni, tipiche dell'architettura della Puglia costiera.

Vieste è la città più orientale del promontorio del Gargano, delimitata da due lunghe spiagge sabbiose, ed è meta ambita dei turisti provenienti da tutte le parti d'Europa. Nella parte piana della penisoletta si estende il quartiere ottocentesco e moderno, mentre sul dosso roccioso è arroccato il pittoresco centro storico, tipico del periodo medievale, caratterizzato da strade strette e non allineate, le cui abitazioni con le tipiche scalinate esterne (mignali) sono unite di tanto in tanto da esili archi di contrafforte.

In questa parte di Gargano è possibile godere di uno scenario alquanto unico, una costa frastagliata di pareti rocciose che cadono a picco nel mare. Dalle spiagge è possibile partire per un giro in barca, alla volta delle tantissime grotte che la fusione tra il mare e la roccia ha creato nel corso dei secoli, e spostandosi per qualche miglia, a bordo dei traghetti e gli aliscafi che quotidianamente attraversano questi mari, si può far rotta per le Isole Tremiti, un arcipelago di tre isolotti, il cui mare cristallino attira, ogni anno, migliaia di turisti.

Spostandosi verso l'entroterra del promontorio, troviamo la Foresta Umbra, riserva naturale del Parco Nazionale del Gargano, vero e proprio cuore verde del Gargano, che dal mare sale fin oltre i mille metri.

Arte, storia e tradizione religiosa si fondono, infine, in Monte Sant'Angelo e San Giovanni Rotondo, mete di spicco che registrano centinaia di migliaia di arrivi all'anno.

A Monte Sant'Angelo è possibile visitare il Santuario dell'Arcangelo Michele, sorto intorno ad una grotta che lo stesso Santo, in un'apparizione, volle che gli fosse consacrata, mentre il destino di San Giovanni Rotondo è strettamente legato alla figura di Padre Pio da Pietralcina, santificato nel 2002, cui è dedicato un imponente Santuario realizzato dal famoso architetto Renzo Piano e ultimato nel 2004.

> Photogallery